Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo


Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info 3466872531



lunedì 19 aprile 2010

Integrazione scolastica degli alunni con disabilità – Legge 440/97:Piano di riparto fondi

Piano di riparto dei fondi per l'arricchimento e l'ampliamento dell'offerta formativa e per gli incentivi perequativi per l'esercizio finanziario 2009 - Legge 440/97

IUniScuola Italia: Ecco la comunicazione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca-Dipartimento per l’Istruzione -Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione-Ufficio VII


"Potenziamento e alla qualificazione dell’offerta di integrazione scolastica degli alunni con disabilità, con particolare riguardo agli alunni con deficit sensoriale, promosse dalle istituzioni scolastiche, anche associate in rete, nell’ambito dei rispettivi piani dell’offerta formativa, nonché ad iniziative di formazione del personale docente che opera nelle classi con alunni con disabilità.
Il finanziamento di euro 6.000.000,00, assegnato agli Uffici Scolastici Regionali, è stato ripartito in relazione al numero degli alunni con disabilità iscritti nell’anno scolastico 2008/2009 ed è comprensivo della somma spettante agli Istituti Atipici, attesa la mancata costituzione degli organismi di gestione degli stessi.
Il predetto finanziamento è stato così suddiviso:
a) € 5.500.000,00, per interventi a favore degli alunni con disabilità e formazione del personale docente (All. A);
b) € 500.000,00, per i Centri Territoriali di Supporto (All. B)."
Leggi tutto

mercoledì 14 aprile 2010

Scuola/ Tagli,spariranno 25mila prof, penalizzati sud e superiori

Gli unici a 'salvarsi' docenti di sostegno e maestri d'infanzia
"Secondo fonti sindacali sarebbero 25.558 i posti di insegnante che dal primo settembre prossimo verranno cancellati dal Miur per effetto della politica di ridimensionamento degli organici della scuola prevista nella penultima finanziaria: una cifra considerevole, fortemente contestata dalle stesse organizzazioni sindacali durante gli incontri tenuti al ministero negli ultimi giorni, ed aggravata da ulteriori 15.000 tagli di personale non docente (amministrativi, tecnici ed ausiliari). Per l'ufficialità delle cifre bisognerà attendere l'imminente circolare sugli organici (verrà emessa entro il 22 aprile), ma qualora dovessero subentrare modifiche saranno comunque di poco conto. In queste ore l'attenzione si concentra soprattutto sugli insegnanti, molti dei quali perderanno la supplenza dopo diversi anni di servizio, interrotta solo in prossimità del termine dell'inizio dell'anno scolastico: si perderanno 22.018 in organico di diritto (contratti di supplenza sino al 31 agosto) e 3.540 in organico di fatto (sino al 30 giugno). Il sacrificio maggiore verrà chiesto ai docenti della scuola superiore, dove per effetto della riforma si perderanno ben 13.746 posti. Falcidiata anche la primaria (le ex elementari), dove il nuovo anno scolastico partirà con 8.711 maestri in meno. Più indolore la 'razionalizzazione' delle medie inferiori, dove il taglio riguarderà solo 3.661 posti da insegnante. Rimarrà esente dai tagli il comparto degli insegnanti di sostegno, dove si confermano i 63.348 posti in organico di diritto e i 27.121 in quelli di fatto. Una decisione quest'ultima su cui pesa non poco la recente sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato illegittime le norme che limitano gli organici di sostegno in caso di supporto a studenti disabili gravi. Addirittura controcorrente, infine, la scuola dell'infanzia, dove si registrerà un incremento di 560 posti. Complessivamente, unendo tutti i tipi di corsi, si attuerà una riduzione pari al 4% del corpo docente. Con differenze, anche sensibili, da regione a regione: le più colpite saranno quelle del sud. In particolare la Calabria (-5,32%%), la Basilicata e la Sardegna (-5,18%) e la Sicilia (-5,06%). Tutte regioni che pagano, in particolare, il crescente calo della riduzione delle nascite degli ultimi anni. Tagli in linea con la media nazionale, però, anche in diverse regioni del nord dove, soprattutto grazie alla presenza fissa di immigrati, il tasso demografico è invece in aumento: in Veneto e Lombardia, per esempio si assisterà ad una riduzione di oltre il 3% del personale docente, a fronte di un incremento degli alunni pari all'1,3%"
Fonte (Apcom)

Per saperne di più, clicca QUI

lunedì 12 aprile 2010

Docenti di sostegno:Corsi di formazione e aggiornamento

IUniScuoLa : ecco la comunicazione Prot. MIURAOOUSPMI R. U. n. 6117 del 30/03/2010 del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca- Ufficio Scolastico Provinciale di Milano- Formazione - Politiche giovanili e Sostegno alla persona

Ai Dirigenti Scolastici
delle Scuole di ogni ordine e grado
di Milano e Provincia
e di Monza e Brianza

Oggetto: Corsi di formazione e aggiornamento per Docenti e Insegnanti di Sostegno "Tecnologie assistive per disabili visivi"

Si comunica che l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riablitiazione onlus, in collaborazione con l'Ufficio Regionale Scolastico della Lombardia, darà avvio il 28 aprile 2010, presso l'Istituto dei Ciechi di Milano (Via Vivaio 7), a due percorsi di formazione/aggiornamento per docenti ed insegnanti di sostegno delle scuole lombarde nell'ambito del progetto "Tecnologie assistive per disabili visivi”:

Tiflologia e Tifloinformatica
Disabilità visiva e Accessibilità Web

I dettagli sono ampiamente esplicati nei bandi dei corsi, con i relativi moduli di iscrizione, allegati alla presente.
F.to Il Dirigente Giuliana Pupazzoni
Allegati:
Bando Tifloinformatica
Bando Accessibilità Web

domenica 11 aprile 2010

MINISTERO DELLA SALUTE: Modalita' di trasmissione telematica dei dati delle certificazioni di malattia

«Nella G.U. n. 65 del 19 marzo 2010 è stato pubblicato il Decreto 26 febbraio 2010 »

Il certificato di malattia e' inviato per via telematica
direttamente dal medico all'INPS, secondo le modalita' e utilizzando
i servizi definiti nel disciplinare tecnico allegato 1, che
costituisce parte integrante del presente decreto.
Il medico curante rilascia al lavoratore, al momento della
visita, copia cartacea del certificato di malattia telematico e
dell'attestato di malattia, ai sensi dell'art. 23 del codice
dell'amministrazione digitale, secondo le modalita' e utilizzando i
servizi definiti nel disciplinare tecnico [continua... Leggi tutto ]