Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo


Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info 3466872531



sabato 11 marzo 2017

Forum by e-mail dello IUniScuola Senior su problematiche corsi di ginnastica dolce del Municipio 3 Milano



TU COSA NE PENSI? Dillo in tempo utile per telefono 3466872531 o scrivendo via mail anzianiipiazza @libero.it


Senior Municipio 3 esclusi dai corsi offerti a titolo completamente gratuito dal Comune, sfiduciati e poco rappresentati



REGOLAMENTO CORSI 2016/2017
[In occasione delle iscrizioni verranno distribuiti i numeri di arrivo 30 minuti prima dell’orario di apertura indicato.
E' necessario presentare un documento di identità al momento dell’iscrizione.
I residenti nell’ambito del Municipio 3 avranno la precedenza.
È possibile iscriversi ad un massimo di 3 attività di cui 2 corsistiche.
Esauriti i posti disponibili si verrà inseriti automaticamente in lista d’attesa ed aggiunti qualora ci fossero posti disponibili.
Coloro che hanno frequentato, nel periodo Febbraio-Giugno, un’attività corsistica non potranno re-iscriversi alla stessa. L’iscrizione sarà comunque accettata ma in lista d’attesa.
È possibile portare una sola delega con fotocopia di un documento d’identità e delega scritta del delegante.
Dopo 2 assenze consecutive non giustificate e/o 5 assenze giustificate l’utente perderà il diritto a frequentare il corso.
Per i corsi motori sarà necessario versare un contributo assicurativo pari a € 6,00]

mercoledì 8 marzo 2017

Linee guida Centri Anziani

Mappa di: Via Sansovino, 9, 20131 Milano

Lo IUniScuola Senior invita tutti i cittadinultracinquantacinquenni a partecipare alla riunione di Venerdì 10 Marzo 2017, dalle ore 18.00 alle ore 19.00, presso il Consiglio di Municipio 3 Via Sansovino, 9 -20133 Milano
Riceviamo e, volentieri, diffondiamo
----Messaggio originale----
Da: EcommiZ3@comune.milano.it
Data: 8-mar-2017 10.56
 
Ogg: Commissioni Istruttorie Municipali - Convocazione Nr 740 in Data: 10/03/2017
8 Marzo 2017
Ai sigg. Componenti la Commissione Istruttoria Municipale
Ai sigg. Consiglieri del Municipio 3
Al Direttore del Municipio 3
Alla Giunta Municipale
Al Presidente Consiglio di Municipio
Al Presidente di Municipio
All'Ufficio Supporto Attività Istituzionali
Ai sigg. Cittadini Iscritti Politiche sociali e Sicurezza
LORO SEDI
Oggetto: convocazione Commissione Istruttoria Nr 03 Politiche Sociali e Sicurezza
Si comunica che la Commissione Istruttoria in oggetto è convocata,
Venerdì 10 Marzo p.v., dalle ore 18.00 alle ore 19.00,
presso il Consiglio di Municipio.
Sono all'ordine del giorno i s eguenti argomenti:
1) Comunicazioni del Presidente;
2) Linee guida Centri Anziani;
3) Varie ed eventuali.
Distinti Saluti
IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ISTRUTTORIA
 

martedì 7 marzo 2017

SPETTACOLO "LE BACCANTI DI EURIPIDE"


L’Accademia d’Arte del Dramma Antico e l’Istituto Nazionale del Dramma Antico propongono venerdì 10 marzo 2017 due repliche dello spettacolo "Le Baccanti di Euripide": la prima alle ore 9:00 per gli studenti delle scuole superiori, la seconda alle ore 20:30 aperta a tutti.
 
L'iniziativa, resa possibile anche dalla generosità della Parrocchia, che ha dato la disponibilità del teatro Crystal, e dal Comune di Lovere, che ha concesso il patrocinio, testimonia lo stretto rapporto che lega da anni Lovere e Siracusa e rappresenta un modo concreto per sostenere le attività dell'XI "Settimana della Cultura Classica", cui andrà il ricavato della serata.

Dal 2004, infatti, il  Liceo Classico “D. Celeri” di Lovere, grazie al coinvolgimento degli allievi del penultimo anno in un laboratorio di teatro classico, ha prodotto tredici messe in scena di tragedie, accompagnate, all’inizio, da lezioni o conferenze di approfondimento e inserite dal 2007 nella "Settimana della Cultura Classica". Gli spettacoli sono stati replicati in numerose rassegne ed occasioni culturali; in particolare, le classi sono state selezionate per ben dieci volte a partecipare al Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani a Palazzolo Acreide (SR) a cura dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA). Proprio la continuità e l’assiduità dell’impegno a perpetuare la cultura e i valori legati al teatro classico hanno meritato al Liceo Classico “D. Celeri” di Lovere il Premio “Fuochi di Prometeo”, assegnato dall’INDA nel 2012.
Per informazioni e prenotazioni di biglietti dello spettacolo serale di venerdì 10 marzo (ingresso € 10, studenti € 5) contattare il teatro Crystal al n. 333.1090049 oppure la prof.ssa Onelia Bardelli al n. 339.1093759.

Presentazione del volume 'Il Naviglio di Paderno"

        




Accettiamo l'invito con molto piacere

sabato 4 febbraio 2017

CORPI,MENTI,MACCHINE PER PENSARE


Riceviamo e, volentieri, diffondiamo.
----Messaggio originale----
Da: viaBorgogna3magazine@casadellacultura.it
Data: 4-feb-2017 3.15
A:
Ogg: MACCHINE PER PENSARE il n4 del magazine viaBorgogna3 della Casa della Cultura


MACCHINE PER PENSARE il n4 del magazine viaBorgogna3 della Casa della Cultura
 


È con grande piacere che ti inviamo il quarto fascicolo di viaBorgogna3, il bimestrale nato per ampliare e far durare nel tempo il dibattito, la ricerca e l’elaborazione della Casa della Cultura. Buona lettura!



Scienza e tecnologia hanno da tempo iniziato una corsa che sembra non fermarsi più, che anzi accelera progressivamente verso sempre nuove frontiere. Tecnologie digitali, nanotecnologie, biotecnologie, robotica, neuroscienze continuano ad accumulare conoscenze. I segni di un prossimo cambiamento di paradigma ci dicono che il futuro è qui, tra di noi e siamo costretti a farci i conti. Mille interrogativi si addensano: se le innovazioni che si prefigurano sono così radicali siamo in grado di delineare lo scenario futuro? Quali saranno le finalità che verranno perseguite? Chi orienterà le innovazioni e i cambiamenti? Con quali modalità gli esseri umani potranno esercitare una funzione di controllo? Ognuna di queste domande evoca e tocca le grandi questioni connesse al senso e alle finalità dell’attività umana. I cittadini hanno diritto di percepire la portata immensa di quanto sta accadendo. Così pure, gli interrogativi radicali che si stanno delineando non possono essere delegati solo alla riflessione di scienziati e di tecnologi: il pensiero umanistico e le scienze sociali non possono sottrarsi a questa riflessione. Filosofi, storici, antropologi, sociologi, giuristi e psicanalisti devono intrecciare le loro voci con chi opera sulle frontiere più avanzate della ricerca scientifica e tecnologica. 


editorialeFerruccio CapelliIL FUTURO È DIETRO L’ANGOLO?
introduzione Francesco VaraniniMACCHINE PER PENSARE
FOCUS CORPI, MENTI, MACCHINE
PER
PENSARE
 
Giuseppo O. LongoL’AVVENTO DI HOMO TECHNOLOGICUS E DEL POST UMANO
Carlo SiniPAROLE MAGICHE
Giuseppe BertaCAPITALISMO Dall’industria novecentesca alle piattaforme tecnologiche
Roberto SiagriMACCHINE INTELLIGENTI E NASCITA DI UNA NUOVA UMANITÀ
Andrea RossettiLA FORMA DELLA GUERRA DIGITALE
Luca De BiaseCOME DIFENDERCI DALLE MACCHINE CHE ABBIAMO CREATO?
Gianluca BocchiMENTI, CORPI E CALCOLATORI
Roberto MasieroDAL MODO RI PRODUZIONE INDUSTRIALE AL MODO DI PRODUZIONE DIGITALE
Giorgio De MichelisL’INFORMATICA INTERROGA LA FILOSOFIA
IppolitaESSERE AL LIVELLO DELLE MACCHINE ovvero le società della prestazione
Tommaso Tani IL GIOCO DELL’IMITAZIONE stereotipi umani, big data e algoritmi
Pier Maria BocchiTHE MAN-MACHINE Brainstorm - Generazione elettronica (e gli altri)
Lorenzo PinnaNON SCOMPARVERO COSÌ ANCHE I CAVALLI?
Riccardo FesceTRA NEURONI E COSCIENZA elaborazione relazionale e soggettività
Piero DominiciOLTRE LA LIBERTÀ… DI “ESSERE SUDDITI”
L'ATLANTE VISIVOLuca BeatriceROBOT dall’antica Grecia alle intelligenze artificiali
IL LIBROGianfranco PasquinoADDIO AI PARTITI, ALLA DEMOCRAZIA, ALL’EUROPA?.
IL FILO VERDEGennaro ApreaCOP22 MARRAKECH
L'ARTISTAMassimo SirelliADOTTA UN ROBOT

  
 

GUARDA TUTTI I NUMERI

venerdì 13 gennaio 2017

Permessi di lavoro retribuiti per assistenza e malattia


Come e quando richiedere permessi di lavoro anche prolungati e retribuiti per assistere un familiare affetto da grave infermità e per altri gravi motivi personali.
 
Il dipendente del  pubblico o del privato ha diritto a una serie di permessi di lavoro giustificati e di  periodi di assenza retribuiti o non, più o meno brevi. Di seguito, una panoramica completa per ciascun caso.
Permesso di 3 giorni
Il lavoratore ha diritto a 3 giorni di permesso retribuiti nel corso di un anno per motivi specifici come il decesso o grave infermità del coniuge (anche se legalmente separato) e del parente entro il secondo grado, anche se non convivente. Nel computo non rientrano le festività e i giorni non lavorativi. Sono cumulabili con i permessi concessi ai sensi della Legge 104. Possono essere utilizzati entro 7 giorni dall’evento che motiva la richiesta, ma se si può concordare la fruizione frazionata. Nel caso di decesso del coniuge o di un parente il lavoratore deve presentare una dichiarazione sostitutiva, mentre in caso di grave infermità la certificazione sanitaria di un medico del SSN, da presentare entro 5 giorni dal rientro al lavoro. Possono esserci anche motivi personali particolari (non specificati) che spingono il lavoratore a chiedere il permesso: si rimette alla discrezionalità del datore di lavoro valutarne le legittimità.
Permessi biennali 
I congedi biennali retribuiti sono stati disciplinati inizialmente dalla Legge n. 388/2000 che ha previsto questa possibilità per i genitori di persone con grave handicap. In seguito il decreto n. 119 /2001 ha fissato ulteriori condizioni. Da ultimo la sentenza della Corte Costituzionale (18 luglio 2013, n. 203) ha allargato la platea dei beneficiari
 °    coniuge coniuge convivente della persona disabile (non ricoverato a tempo pieno);
  • padre o madre, anche adottivi o affidatari, del disabile in caso di mancanza (assenza, divorzio, separazione legale o abbandono), decesso o in presenza di patologie invalidanti del coniuge convivente (la convivenza deve essere accertata);
  • uno dei figli (fratelli o sorelle) conviventi della persona disabile, nel caso in cui il coniuge convivente ed entrambi i genitori del disabile siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti;
  • un parente o affine di terzo grado convivente del disabile nel caso in cui il coniuge convivente, entrambi i genitori, i figli e i fratelli o sorelle conviventi siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti.
    L’INPS ha precisato che il familiare del lavoratore disabile può beneficiare del congedo biennale retribuito a parte dello stesso disabile (messaggio n. 24705 del 30/12/2001).
    Al lavoratore viene erogata, per  il periodo del congedo (coperto da contribuzione figurativa), un’indennità che corrisponde all’ultima retribuzione. A corrisponderla è il datore di lavoro che la anticipa e poi la detrae dai contributi previdenziali che versa all’INPS. Durante il periodo di congedo bnon si maturano ferie, tredicesima e TFR. Il congedo non può superare la durata totale di due anni per ogni persona portatrice di handicap e nell’arco della vita lavorativa. La richiesta segue specifiche istruzioni a seconda del richiedente.
  • Dipendente pubblico: occorre presentare un’autocertificazione con stato di handicap, parentela con la persona da assistere, convivenza, dati anagrafici del lavoratore e del disabile, insieme alla certificazione di handicap grave; la domanda si presenta al dirigente responsabile.
  • Lavoratori assicurati INPS: si presenta un’autocertificazione sulla base di moduli previsti sul sito dell’INPS o presso le sedi territoriali in cui sono indicati precisi elementi come lo stato di handicap (con il certificato medico redatto ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della Legge n. 104/1992), la parentela con la persona da assistere, i dati anagrafici e quelli del lavoratore; la domanda si presenta all’INPS tramite il sito dell’istituto dotati di PIN, patronati o Contact Center multicanale (numero verde 803164).
    Congedo parentale esteso
    Il D.Lgs. 151/2001, agli art. 47 e segg. disciplina il congedo parentale fino ai 3 anni di età del figlio, in caso di grave malattia, per entrambi i genitori alternativamente. Fino agli 8 anni, invece, ciascun genitore può assentarsi a turno per 5 giorni l’anno. In caso di adozione, il congedo può essere prolungato fino ai 6 anni (fino ai 12, è fruibile per i primi tre anni di adozione o affidamento). Questi congedi non sono soggetti a visite fiscali e il datore di lavoro deve obbligatoriamente concederli. La malattia deve essere documentata con invio telematico all’INPS e al datore di lavoro. Durante il congedo si matura la retribuzione ed anche i contributi previdenziali ai fini pensionistici ma non le ferie nè la tredicesima.
    Contributi per baby-sitting o servizi per l'infanzia
    In cosa consiste il contributo economico utilizzabile, in alternativa al congedo parentale, per il servizio di baby-sitting e come accedervi.
    Permessi non retribuiti
    È possibile fruire del congedo biennale non retribuito per gravi motivi familiari (Legge 53/2000). Il congedo può essere richiesto dal dipendente pubblico o privato, è pari a due anni nell’arco della vita lavorativa e può essere utilizzato anche in modo frazionato. Durante tale periodo conserva il posto di lavoro ma non il diritto alla retribuzione, né può svolgere alcun tipo di attività lavorativa. I gravi motivi per cui è richiesto il congedo sono (Decreto Ministeriale 278/2000):
  • necessità derivanti dal decesso di un familiare;
  • situazioni che comportano un impegno particolare del dipendente o della propria famiglia nella cura o nell’assistenza di familiari;
  • situazioni di grave disagio personale, ad esclusione della malattia, nelle quali incorra il dipendente medesimo.
    Sono inoltre considerate “gravi motivi” le situazioni, escluse quelle che riguardano direttamente il lavoratore richiedente, derivanti dalle seguenti patologie:
  • patologie acute o croniche che determinano temporanea o permanente riduzione o perdita dell’autonomia personale (incluse le affezioni croniche di natura congenita, reumatica, neoplastica, infettiva, dismetabolica, post-traumatica, neurologica, neuromuscolare, psichiatrica, derivanti da dipendenze, a carattere evolutivo o soggette a riacutizzazioni periodiche);
  • patologie acute o croniche che richiedono assistenza continuativa o frequenti monitoraggi clinici, ematochimici e strumentali;
  • patologie acute o croniche che richiedono la partecipazione attiva del familiare nel trattamento sanitario;
  • patologie dell’infanzia e dell’età evolutiva per le quali il programma terapeutico e riabilitativo richieda il coinvolgimento dei genitori o del soggetto che esercita la responsabilità genitoriale.
    Questi motivi devono riguardare: coniuge, figli anche adottivi, genitori, generi e nuore, suoceri, fratelli e sorelle anche non conviventi, portatori di handicap parenti o affini entro il terzo grado. Il congedo può essere richiesto anche per i componenti della famiglia anagrafica indipendentemente dal grado di parentela, quindi anche in caso di famiglia di fatto.
    Richiesta
    Occorre allegare la certificazione rilasciata da un medico specialista del SSN o convenzionato. La domanda si presenta tramite autocertificazione al datore di lavoro che, entro 10 giorni, deve dare l’esito della richiesta potendo anche rigettarla. Occorre però motivare il diniego sulla base di ragioni organizzative e produttive che non consentono la sostituzione del dipendente, che può anche fare una nuova richiesta nei successivi 20 giorni.
  • Alessandra Caparello - 13 gennaio 2017

venerdì 6 gennaio 2017

Contributi alle Associazioni di Promozione Sociale di Anziani






In data 16/12/2016 su richiesta n° 2136 della Direzione Politiche Sociali  la giunta ha deliberato la proposta n°2562 di concessione di contributi per attività continuativa 2016 alle Associazioni di Promozione Sociale di Anziani, incaricate di gestire i Centri Socio Ricreativi Culturali sul territorio comunale. Importo complessivo € 198.650,00










Allegato alla proposta di deliberazione n. 2562/2016
ASSOCIAZIONE INDIRIZZO
CODICE FISCALE
PARTITA IVA
IMPORTO CONTRIBUTO € 198.650,00 ( Identico a quello del 2015)
"Villa Finzi" Via S. Elembardo, 4 97156010155 € 6.850,00
"Villa San Giovanni" Via Sant'Uguzzone, 24 97087960155 € 6.850,00
"Cascina S. Paolo" Via Trasimeno, 41 97398840153 € 6.850,00
"Sorriso" Via Crescenzago, 56 97158540159 € 6.850,00
"Zante" Via Zante, 36 97153980152 € 6.850,00
"Acquabella" Via D.C. S. Martino,10 97155200153 € 6.850,00
"Tulipano" Via P. Calvi, 31 97291430151 € 6.850,00
" Mazzini" Via Mompiani, 5 97449370150 € 6.850,00
"Cascina Ronchettino" Via Saponaro, 34 97155240159 € 6.850,00
"Ritrovo15" Via De Andre', 9 97259100150 € 6.850,00
"Astronave" Via Boffalora, 116 97201070154 € 6.850,00
" Anziani3° Età " Via dei Narcisi, 3 97155210152 € 6.850,00
"Osteno" Via Osteno, 2/a 97155190156 € 6.850,00
" Il Giardino" Via Stratico, 5 97155250158 € 6.850,00
"Carlo Poma" Via Caio Mario. 18 8222820964 € 6.850,00
" Il Monastero" Via A. da Baggio, 54 97414180154 € 6.850,00
" La Porta del Cuore" Via Appennini,147/a e n°94 97481790158 € 6.850,00
"Aldini" Via Aldini, 72 97156050151 € 6.850,00
"Pascarella" Via Satta, 23 97499600159 € 6.850,00
"Sempreverdi" Via Val di Bondo, 13 97155140151 € 6.850,00
"Villa Taverna" Via C. Brivio, 4 97155230150 € 6.850,00
"Cassina Anna" Via S. Arnaldo, 17 97155150150 € 6.850,00
" Grivola" Via Grivola, 10 97257690152 € 6.850,00
"Polo Santa Monica" Via Santa Monica, 4 97490760150 € 6.850,00
"Monte Grappa" Viale Monte Grappa, 8/a 97500620154 € 6.850,00
"Ercole Ratti" Via Cenisio, 4 97156040152 € 6.850,00
"Sammartini" Via Sammartini, 71/73 97401370156 € 6.850,00
"Nuovo Polo Mozart" C.so di Porta Vigentina, 15 97494030154 € 6.850,00
"Ricordi" Via Boscovich, 42 97155170158 € 6.850,00
TOTALE € 198.650,00
Il Direttore Politiche Sociali
Claudio Maurizio Minoia
(firmato digitalmente)


TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE:


Erogazione di contributi a istituzioni private sociali ed enti pubblici per attività da realizzare entro il 2016


NORME CHE REGOLANO LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ED ALTRE EROGAZIONI ECONOMICHE

Comunicazione dati degli enti associativi all'Agenzia delle Entrate